Bypass Tunisia: tutto quello che c’è da sapere su questa chirurgia dell’obesità

Al giorno d'oggi, sempre più persone sono vittime dell'obesità. La rieducazione alimentare e la pratica sportiva a volte consentono alle persone in situazione di obesità di riacquistare un peso che è sinonimo di buona salute. Tuttavia, quando l’obesità è molto importante e considerata morbosa, un’operazione di chirurgia bariatrica è spesso la soluzione più efficace.

In questo settore il Bypass è leader perché è la chirurgia bariatrica più frequentemente eseguita. Medicalys vi invita a fare il punto su tutte le domande inerenti al Bypass in Tunisia. Sarete così in grado di valutare con sicurezza i vantaggi e gli inconvenienti di un tale intervento di chirurgia dell'obesità.


Scoprite le domande pratiche più frequenti sul Bypass in Tunisia


Il Bypass fa parte degli atti di chirurgia bariatrica più popolari. Inoltre, tutti conoscono, almeno di nome, questa operazione di chirurgia estetica. Tuttavia, quando un tale intervento si rende necessario, è importante padroneggiare tutti i dettagli per poterlo affrontare con serenità. Medicalys vi invita quindi a scoprire le risposte alle principali domande relative al Bypass in Tunisia.

Che cos’è un Bypass in Tunisia?


Il Bypass in Tunisia è la chirurgia standard  dell'obesità. E per una buona ragione, offre molti vantaggi! In dettaglio, il bypass gastrico è un intervento misto, vale a dire che permette di ridurre la quantità di cibo ingerito - grazie alla riduzione delle dimensioni dello stomaco e  del livello di grelina (in parte all'origine dell'appetito) - ed inoltre, ne riduce l'assorbimento da parte dell'organismo. Questo comporta alla generazione di una significativa perdita di peso nel paziente, in media il 65% del peso originario, che generalmente corrisponde a 35-40 kg.

Chi può beneficiare di un Bypass in Tunisia?


Gli adulti in situazione di obesità severa e che presentano un IMC di 40 o un IMC di 35, se associati a una complicazione che può essere migliorata con un intervento chirurgico, sono buoni candidati per un Bypass in Tunisia. Tuttavia, un Bypass in Tunisia è un'operazione di chirurgia dell'obesità che non dovrebbe essere presa alla leggera perché è difficilmente reversibile e comporta alcuni rischi.La realizzazione di un tale intervento di chirurgia estetica in Tunisia deve inoltre essere decisa, in consultazione con il paziente, da un'équipe multidisciplinare in base a diversi fattori, in particolare, il livello di obesità del paziente, la sua età, i suoi antecedenti medici, eventuali patologie digestive, disturbi alimentari e, infine, l'eventuale presenza di diabete di tipo 2.

Quali sono i rischi di un Bypass in Tunisia?


Come ogni intervento chirurgico, un Bypass in Tunisia comporta dei rischi. Sono tuttavia moderati rispetto ai benefici forniti dall'operazione di chirurgia dell'obesità in Tunisia. In dettaglio, le complicazioni più frequenti riscontrare dopo un Bypass in Tunisia sono le fistole (dal 2 al 4% degli interventi) e le emorragie (1% degli interventi). A questi si aggiungono rischi di ulcera, malnutrizione e carenze vitaminiche (B1, B12, B6 e ferro). Infine, può comparire una sindrome da dumping a seguito di un Bypass in Tunisia. Concretamente, il paziente può avvertire una sensazione di malessere accompagnata da palpitazioni o nausea.

Quanto costa un Bypass in Tunisia


Un bypass gastrico in Italia è generalmente preso in carico dalla previdenza sociale fino al 70%. Tuttavia, le tariffe in eccesso, spesso applicate dai chirurghi estetici italiani, non lo sono. Di conseguenza, questa operazione di chirurgia dell'obesità, indispensabile per il benessere di molti pazienti, a volte è troppo costosa per poterne beneficiare. Esistono delle alternative al Bypass in Italia, il Bypass in Tunisia. In effetti, il prezzo di un Bypass gastrico in Tunisia è molto più abbordabile. Concretamente, questo intervento di chirurgia bariatrica in Tunisia è proposto a 5.390 euro da Medicalys.

Inoltre, questo prezzo di Bypass economico in Tunisia include tutti i costi inerenti all'intervento di chirurgia dell'obesità. In dettaglio, il pacchetto di chirurgia bariatrica proposto da Medicalys comprende gli onorari del chirurgo bariatrico in Tunisia, gli onorari dell'anestesista, le spese ospedaliere in una clinica di alta gamma, le spese del soggiorno in hotel per la convalescenza o ancora, le cure post-operatorie effettuate in hotel da parte di un infermiere nonché tutti i trasferimenti necessari al buon andamento del soggiorno. Alla fine, optare per un Bypass in Tunisia significa beneficiare di un intervento di chirurgia bariatrica di qualità ad un prezzo molto conveniente!

Scoprite le principali domande tecniche poste riguardo il Bypass in Tunisia


Un Bypass in Tunisia è un'operazione complessa. È quindi difficile padroneggiare tutti i dettagli. Per aiutarvi a vedere più chiaramente le differenze trai vari interventi di chirurgia bariatrica (Sleeve in Tunisia, anello gastrico in Tunisia), Medicalys vi invita a scoprire le risposte alle domande più frequenti sul Bypass in Tunisia.

Come prepararsi a un Bypass in Tunisia?


Per garantire il successo di una tale operazione di chirurgia bariatrica, è essenziale una buona preparazione. Nel dettaglio, per affrontare in tutta tranquillità un Bypass in Tunisia, è necessario effettuare un follow-up preoperatorio nei sei mesi precedenti l'operazione. In dettaglio, quest'ultimo è sinonimo di consulti dietetici al fine di impostare una nuova dieta (che il paziente deve continuare a seguire dopo un intervento di chirurgia bariatrica in Tunisia), aiuto psicologico (se il paziente esprime il bisogno) ed infine, la pratica di regolari attività fisica.

Questa preparazione al Bypass ha quindi lo scopo di consentire ai pazienti di adottare buone abitudini che contribuiranno al successo dell'intervento una volta eseguito. Inoltre, quest'ultimo è tanto più importante in quanto una scarsa preparazione spesso fa rima con aumento del rischio di reflusso e aumento di peso.

In cosa consiste a livello tecnico un Bypass in Tunisia?


Un Bypass gastrico è un intervento chirurgico delicato che deve essere eseguito dal miglior chirurgo bariatrico in Tunisia. Prevede un'anestesia generale e un tempo operatorio che va da 1h30 per un mini-bypass, a 3 ore per un Bypass gastrico classico. Nel dettaglio, durante un Bypass gastrico in Tunisia, il chirurgo bariatrico ridurrà le dimensioni dello stomaco. Per fare ciò, il chirurgo estetico in Tunisia separerà la parte superiore dello stomaco dalla grande parte inferiore di quest'ultimo.

Tuttavia, questo è preservato e la sua vascolarizzazione preservata. Una volta completato questo passaggio, il chirurgo crea una derivazione (appunto, un bypass) del cibo aggirando lo stomaco. Ricollega quind l'intestino tenue alla piccola tasca gastrica. Grazie a questa tecnica, il chirurgo estetico in Tunisia crea sia un fenomeno di restrizione della quantità di cibo ingerito a livello gastrico, sia un fenomeno di diminuzione dell’ assorbimento perché gli alimenti raggiungono direttamente la parte centrale dell'intestino. Una combinazione vincente per generare una significativa perdita di peso.

Cosa aspettarsi dopo un bypass in Tunisia?


Un Bypass in Tunisia prevede un regolare follow-up dopo l'operazione, in collaborazione con il medico curante. Il primo anno sono quindi necessarie almeno 4 consultazioni. Inoltre, per garantire il successo di un intervento di Bypass in Tunisia, è fondamentale che il paziente si impegni e rispetti le buone abitudini assunte durante la preparazione: un'alimentazione equilibrata e un'attività fisica regolare. Sul piano alimentare, i candidati al Bypass in Tunisia dovrebbero anche aspettarsi di mettere in atto misure più restrittive durante le prime settimane.

In dettaglio, fino a 7 giorni dopo l'operazione, è indispensabile mangiare i cibi in forma liquida. Dopo la prima settimana sarà il momento di introdurre cibi morbidi e misti per due settimane. Infine, il resto del cibo può essere reintrodotto gradualmente. Per tutta la vita, tuttavia, i pazienti con Bypass dovrebbero mangiare con calma, masticare bene i cibi solidi ed evitare di bere durante i pasti. Infine, è anche importante notare che tutte le bevande gassate sono da evitare perché hanno l'effetto di dilatare le sacche create e quindi di ridurre l'efficacia del Bypass in Tunisia.

Qual è il risultato dopo un bypass in Tunisia?


La chirurgia di bypass in Tunisia è una tecnica chirurgica di riferimento volta a correggere l'obesità grave. Offre quindi ottimi risultati rispetto ai pochi vincoli che impone (rispetto ad altri interventi di chirurgia bariatrica). Così, grazie a un Bypass in Tunisia, i pazienti possono aspettarsi di perdere fino al 65% del loro peso, o in media, 40 chili. La perdita di peso è particolarmente impressionante durante i primi tre mesi, provoca anche un notevole affaticamento, poi si stabilizza. La perdita di peso in seguito a un Bypass in Tunisia è considerata completa dopo due anni.

Inoltre, è importante notare che un Bypass comporta la perdita di grasso ma anche di muscoli. Questo è il motivo per cui è estremamente importante praticare attività fisica regolarmente. Quest'ultima deve essere ripresa il prima possibile dopo l'intervento, generalmente un mese, perché permetterà di ricostituire il muscolo e limitare così la sensazione di affaticamento.

Preventivo on line gratuito e
senza impegno

phone